Questione di fiducia

Ho sperimentato in queste ore la bocciatura di una pratica leasing per l’acquisto di un auto. È strano il mio stato d’animo: posso pagare ma chi deve elargire il prestito non si fida. Questa é la realtà.
Mi hanno richiesto documenti che attestino la mia attività lavorativa. Lavoro in Svizzera, e nella mia ingenuità pensavo che appena presentati i documenti necessari il lesing fosse approvato. Svizzera è sinonimo di sicurezza. Invece sorpresa! Bocciato proprio perché lavoro in Svizzera. Con la nuova legge i frontalieri sono le persone che, in caso di problemi, le ditte lasciano a casa. Io non lavoro in una ditta, ma in una scuola steineriana. Ho detto tutto!
Insomma ho i soldi per pagare le rate ma non li vogliono; preferiscono non vendere piuttosto che elargire un prestito senza una garanzia solida. Chiaramente chi decide la solidità della garanzia sono persone che non ti conoscno e che valutano le carte. Per loro non sono una persona affidabile.
Il prestito è un legame tra due persone basato sulla fiducia. Oggi la fiducia é poca, e questo è molto triste. L’economia mette in risalto l’umore della società di oggi.

Con sincera preoccupazione.

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.